facebook-domain-verification=mxa3rc786hjnhrxoertc3vhfytq2hw
 

L’efficienza del Sistema Immunitario: come ottenerla?

Il sistema immunitario, o sistema di difesa dell’organismo, è solo un esempio di quanto il nostro corpo sia efficiente, complesso e affascinante. La sua intelligenza supera qualsiasi computer e si adatta a qualunque circostanza. O almeno dovrebbe.

Il dilagare odierno delle malattie autoimmuni ci mette in serio allarme, perché significa che stiamo, coi nostri comportamenti e il nostro modo di vivere, compromettendo una delle più importanti funzioni per il conseguimento della salute e della longevità. Chi non ha ancora sviluppato malattie autoimmuni, dovrebbe porre attenzione alla sua salvaguardia, poiché il suo equilibrio dipende praticamente da ogni nostra attività. In questo articolo provo a descriverle tutte, così che ognuno possa apportare cambiamenti salutari e salvifici.

Se vuoi puoi saltare alla fine, e leggere il riassunto in poche righe, ma se comprenderai anche "perché" e "come", oltre che "cosa", meglio! Sarai in grado di capire in autonomia cosa aiuta e cosa rema contro, anche se non ha trovato spazio per essere citato qui. I consigli che troverai restano validi sempre, soprattutto per se ti ammali spesso.

> <

Dal momento che siamo un "olos”, quando ci prendiamo cura di noi possiamo e dovremmo agire su tutti gli aspetti della nostra vita, perciò, se alcuni accorgimenti ti risultano difficili, tenta almeno di migliorarli e punta su quelli che ti risultano più facili.

Alimentazione

Comincio da ciò che facciamo tutti i giorni, anche se per qualcun* non dirò nulla di nuovo.

Innanzi tutto, meno il nostro cibo è “pulito” più il nostro corpo è inquinato, di conseguenza se veniamo “attaccati”, avremo un sistema immunitario già impegnato su altri fronti e quindi meno efficiente. Per pulito non intendo solo “lavato bene” o addirittura disinfettato! Intendo coltivato bene, maneggiato bene (e poco), conservato bene. Dunque il cibo biologico a km 0 è il top. Non potendo procurarcelo, soprattutto in emergenza, almeno scegliamo il bio della grande distribuzione.

L’inquinamento produce molti radicali liberi (detti anche tossine, o ioni H-), che provocano un costante stato infiammatorio dell’organismo, dovuto appunto al fatto che costringiamo il sistema immunitario ad una incessante guerra per liberarcene.

Ma ci sono alimenti che, anche se sani e puliti, producono più radicali liberi di altri, in particolare latticini, cereali raffinati, proteine animali, caffeina e teina, zucchero raffinato, bevande industriali specialmente gassate, fagioli.

Questo non significa che questi alimenti vadano completamente eliminati, ma sapendo che ci rendono meno sani, meno forti e meno resistenti, valuta quanto presenti siano nella tua dieta e se sia il caso di moderarne il consumo.

Di contro, ci sono moltissimi alimenti che invece contrastano l’acidosi (eccesso di radicali liberi), senza disturbare il sistema immunitario, semplicemente perché le loro molecole sono in grado di catturare e trasformare tutti quelli ioni H-, che se lasciati liberi diventano appunto nemici da eliminare. Questi alimenti sono tutte le verdure e la frutta, il succo di limone, il the verde, la curcuma, il miglio, le mandorle, il miele, i germogli, perché contengono i minerali capaci di legare i radicali liberi.

Se poi aggiungiamo che la maggior parte delle vitamine indispensabili ad un buon funzionamento dell’organismo (sistema immunitario compreso, una per tutte la vitamina C) vengono da lì, capisci ora perché si sottolinei sempre l’importanza di tanta frutta e verdura nella dieta.